Art.2 (scopo e oggetto)

L’associazione non ha fini di lucro, essa ha lo scopo di formare una nuova cultura ambientale attraverso l’educazione e la ricerca ai fini di creare nuove identità  di operatori sensibili all’ecologia , all’architettura , al paesaggio e ai beni culturali attraverso un nuovo umanesimo  che travalichi il contrasto uomo-natura per ricreare una nuova  armonia e una nuova estetica

I principi che reggono l’attività dell’Istituto sono quelli della libertà di ricerca e di informazione e di un impegno democratico e pacifista nel tentativo di perseguire un ambiente più a misura della vita e dell’uomo partendo da una visione costruttiva ed umanitaria che mostri come alla base del benessere ci debba essere la finalità di non nuocere all’uomo e all’ambiente  come unità inscindibile.

Attuale direttivo dell’Istituto Uomo e Ambiente

Architetto Maurizio Spada, direttore generale

Dott.sa Gabriella Ledda, vicedirettore.

Architetto Renzo Salmoiraghi, consigliere

Architetto Fabrizio Patriarca, consigliere

Maurizio Spada alla lezione sulla bellezza al Politecnico di Milano
Gabriella Ledda alla presentazione del suo libro Brando
Renzo Salmoiraghi al tavolo da lavoro
Fabrizio Patriarca in cantiere